Kimia S.p.A.

Radar edilizia. 5 news di Febbraio da ricordare

Come ogni mese pubblichiamo la nostra rassegna delle principali news dal mondo dell'edilizia. A Febbraio protagonisti della rubrica Radar sono l'edilizia scolastica, gli impianti di calcio, i fondi per la prevenzione del rischio sismico e una sentenza sulle competenze degli ingegneri per le opere di interesse storico-artistico. In più, troverete i link a due interessanti documenti che vi consigliamo di leggere e conservare: il IV Rapporto OISE sull'innovazione e la sostenibilità nel settore edilizio e la nuova Guida alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie.

#1 L'operazione #Sbloccascuole e i 665 milioni del fondo INAIL 

Cominciamo dall'edilizia scolastica che come sempre porta con sé più di una novità. La prima di queste riguarda l'avvio dell'operazione #Sbloccascuole. Si tratta di 480 milioni di euro, reperiti tramite la Legge di Stabilità 2016 e liberati dai vincoli di bilancio, che potranno essere utilizzati per eseguire interventi di edilizia scolastica e per la realizzazione di nuove scuole. Per i Comuni, le Province e le Città metropolitane interessate a utilizzare le risorse disponibili, il termine ultimo per presentare la domanda sul sito www.sbloccabilancio.it è stato fissato al 1 marzo 2016 quindi manca ormai poco alla scadenza.

La seconda novità riguarda invece la pubblicazione delle scuole beneficiarie delle risorse per l'adeguamento antisismico degli edifici. Si tratta di più di 37 milioni di euro previsti dalla legge Buona Scuola. Qui trovate l'elenco completo.

La terza novità, infine, rigurda lo stanziamento da parte dell'INAIL di 665 milioni di euro che serviranno a finanziare il completamento di nuovi edifici scolastici i cui lavori siano già in corso, i progetti immediatamente cantierabili di nuove costruzioni e la messa a norma degli edifici esistenti. L'INAIL acquisterà gli immobili oggetto di intervento e si farà carico dei costi, richiedendo alle amministrazioni di corrispondere un canone a un tasso di interesse del 3% rispetto al costo complessivo dell’opera. Le operazioni di edilizia scolastica saranno 105 a fronte di 201 domande presentate.

► Per mettere ordine ai tanti piani e fondi previsti per l'edilizia scolastica l'ANCI ha rilasciato una nota di riepilogo che è stata inviata a tutti i sindaci e che potete scaricare qui

#2 Riqualificazione impianti calcistici

Dall'edilizia scolastica passiamo a quella sportiva. Con la firma della convenzione tra la Federazione Italiana Giuoco Calcio e l'Istituto per il Credito Sportivo è stato istituito un programma di finanziamenti a tassi agevolati pari a 80 milioni di euro che verranno messi a disposizione da ICS per l'esecuzione di interventi di riqualificazione ed efficientamento energetico degli impianti calcistici. Il fondo è destinato alle società affiliate alla FIGC, ai Comuni proprietari degli impianti utilizzati dalle società sportive affiliate alla FIGC e agli altri soggetti privati proprietari o concessionari dell’impianto.

Sempre in materia di impiantistica sportiva ricordiamo lo stanziamento di 100 milioni di euro stanziati dal Governo per la riqualificazione e la costruzione di nuovi impianti nelle periferie (ne abbiamo parlato in Radar di Gennaio 2016). 

#3 Rischio sismico: 185 milioni alle Regioni

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale 11 febbraio 2016, n. 34 il Decreto della Presidenza del Consiglio - Dipartimento della Protezione Civile che ripartisce tra le Regioni l’annualità 2014 del "Fondo per la prevenzione del rischio sismico". I finanziamenti ammontano a un totale di 185 milioni così suddivisi: 170 milioni per interventi strutturali su infrastrutture ed edifici pubblici o privati e i restanti 15 milioni per le indagini di microzonazione sismica. 

#4 Opere di interesse storico-artistico: le competenze degli ingegneri

Con la sentenza 36/2016 il TAR Emilia Romagna ha chiarito che le opere di edilizia civile che presentano rilevante carattere artistico sono di competenza dell'architetto, ma gli ingegneri possono progettare e dirigere la "parte tecnica" dei lavori. Questa, in sintesi, la sentenza arrivata esaminando un ricorso contro l'affidamento a un ingegnere dell'intervento di recupero del Castello di Bentivoglio, danneggiato dal sisma del 2012 in Emilia Romagna. 

Il TAR ha dunque rigettato il ricorso presentato da uno dei partecipanti alla procedura negoziata indetta dal comune di Betivoglio, stabilendo che spettano esclusivamente agli architetti le parti di intervento di edilizia civile riguardanti scelte culturali connesse alla maggiore preparazione accademica conseguita dagli stessi nell’àmbito del restauro e risanamento degli immobili di interesse storico e artistico. Sono invece di competenza dell’ingegnere civile le lavorazioni strutturali e impiantistiche, se si limitano, ad esempio, alla messa in sicurezza dell’immobile e alla revisione degli impianti, senza intaccare l’aspetto estetico dell’edificio.

#5 Consigliati: il IV Rapporto OISE e la Guida alle detrazioni fiscali

Concludiamo la nostra rassegna mensile segnalando due risorse utili da scaricare. La prima è il IV Rapporto dell'Osservatorio congiunto Feneal, Filca Fillea e Legambiente. Il dossier sottolinea come, dopo una pesante crisi durata otto anni, sia giunto il momento di accompagnare il settore delle costruzioni verso un nuovo ciclo industriale incentrato sulla rigenerazione urbana.

Tre i punti chiave messi in evidenza nel rapporto:

  • superare le barriere alla riqualificazione del patrimonio edilizio,
  • spingere la riqualificazione dei condomini, 
  • un progetto industriale per il settore delle costruzioni.

► Scaricate qui il IV Rapporto OISE

La seconda lettura che vi segnaliamo è la Guida alle detrazioni fiscali, aggiornata dall'Agenzia delle Entrate in base alle novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016. La guida offre tutti i chiarimenti sulle agevolazioni previste per gli interventi di ristrutturazione edilizia, per il miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici e per l'adeguamento antisismico delle abitazioni. 

► Qui trovate la Guida alle detrazioni 2016 qui

Ti è piaciuto il contenuto dell'articolo? Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato sulle nostre novità.

Kimia S.p.A.

Via del Rame, 73
06134 - P.te Felcino
Perugia (PG) - Italia

Phone:
+39 075 591 80 71
Fax:
+39 075 591 33 78
Email: info@kimia.it