Kimia S.p.A.

Radar edilizia. 5 news di Aprile da ricordare

Radar edilizia. 5 news di Aprile 2016 da ricordare

Nuovo appuntamento con Radar, la rassegna che "intercetta" le migliori news dal mondo dell'edilizia che hanno contraddistinto il mese appena trascorso. Dal Codice Appalti al tema dell'efficienza energetica ecco le notizie di Aprile.

Approvato il Nuovo Codice Appalti

Cominciamo la nostra rassegna con l'approvazione del nuovo Codice Appalti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19-04-2016. Diverse sono le novità introdotte. Tra tutte quella sui criteri di aggiudicazione delle gare d’appalto. Sopra i 500 mila euro infatti si applicherà il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa e non più quello del massimo ribasso. Una scelta questa che va incontro alla necessità di tener conto dell'aspetto qualitativo delle offerte in gara.

Il codice appalti incrementa inoltre i poteri dell'Anac che avrà il compito di approvare le linee guida per la qualificazione delle imprese, in base a una serie di criteri oggettivi e misurabili. Anche le Stazioni Appaltanti, in caso di lavori da oltre 150 mila euro, dovranno possedere una certificazione rilasciata dall'Anac per operare in autonomia.

Tra le altre novità, la possibilità per le Stazioni Appaltanti di richiedere il Building Information Modeling (BIM) per le nuove opere e i servizi di progettazione di importo superiore alle soglie comunitarie previste e l'obbligo di bandire un concorso di progettazione per interventi complessi o di particolare rilievo dal punto di vista architettonico o paesaggistico.

► Per tutte le altre novità ecco il testo del Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50.

Le linee guida dell'Anac per l'attuazione del codice Appalti

Parliamo ancora di Codice Appalti perché l'Anac ha messo in consultazione le bozze delle linee guida per l’attuazione del nuovo Codice. Attraverso la consultazione, l’Autorità Nazionale Anticorruzione intende acquisire il punto di vista di tutti i soggetti interessati a inviare le proprie osservazioni sugli argomenti indicati nei documenti presentati.

I primi sette documenti preliminari alla predisposizione degli atti normativi previsti dal Codice, sono i seguenti:

  • Il Direttore dei Lavori: modalità di svolgimento delle funzioni di direzione e controllo tecnico, contabile e amministrativo dell’esecuzione del contratto (art. 111, comma 1, del Codice);
  • Il Direttore dell’esecuzione: modalità di svolgimento delle funzioni di coordinamento, direzione e controllo tecnico-contabile dell’esecuzione del contratto (art. 111, comma 2, del Codice);
  • Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalti e concessioni (art. 31 del Codice);
  • Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici (art. 36 del Codice);
  • Offerta economicamente più vantaggiosa (art. 95 del Codice);
  • Criteri di scelta dei commissari di gara e di iscrizione degli esperti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni giudicatrici (art. 78 del Codice);
  • Servizi di ingegneria e architettura (artt. 23, 24 e 157 del Codice).

► I documenti disponibili sul sito dell'Anac, rimarranno in consultazione pubblica fino al 16 maggio.

Detrazioni per la riqualificazione energetica

Dal Codice Appalti passiamo alle detrazioni per la riqualificazione energetica. E' disponibile il portale finanziaria2016.enea.it che consente di inviare la documentazione necessaria a ottenere la detrazione fiscale del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici a fronte dei lavori completati nel 2016. I beneficiari (persone fisiche, professionisti, società e imprese) potranno richiedere le detrazioni per le spese di:

  • riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento dell’intero edificio;
  • miglioramento delle prestazioni termiche dell’involucro dell’edificio, attraverso, ad esempio la coibentazione di solai e pareti;
  • installazione di pannelli solari;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

#Sbloccascuole: firmato il DPCM da 480 milioni

La scuola è sempre un tema in primo piano e anche ad aprile tante sono state le novità. La prima di queste è che il premier Renzi ha firmato il Decreto che sblocca i 480 milioni di euro dell'operazione #Sbloccascuole (prevista dalla Legge di Stabilità 2016) per gli interventi di edilizia scolastica e per la realizzazione di nuove scuole. L'ufficialità è arrivata tramite un tweet dello stesso Presidente del Consiglio.

Secondo quanto riportato dalla struttura di missione #Italiasicura "sono stati dichiarati ammissibili 3.506 interventi, coinvolgendo complessivamente 1508 enti locali per una richiesta complessiva di spazi finanziari superiore alla disponibilità prevista dalla legge”.

Degli interventi ammissibili sono state soddisfatte quindi, in pieno, le 280 candidature per la fattispecie A relative agli interventi dell’operazione #scuolenuove e gli interventi legati all’operazione Mutui Bei Comuni, Province e Città metropolitane, per un totale di circa 99 milioni di euro. Soddisfatte anche le cinque candidature della fattispecie B (operazione Mutui Bei Province e Città metropolitane) mentre c'è stata una riduzione proporzionale dell'importo richiesto dagli Enti, per i 3.221 interventi di edilizia scolastica candidati nella fattispecie C.

► Cliccate qui per scaricare la tabella degli Enti interessati dal provvedimento

Efficienza energetica: i 68 progetti del fondo Kyoto e la Guida #Scuolesostenibili

Restiamo in tema di edilizia scolastica e torniamo a parlare del Fondo Kyoto per la riqualificazione energetica degli edifici scolastici. Sono sessantotto fino a ora i progetti dei Comuni italiani ammessi al finanziamento agevolato, per un totale di circa 40 milioni di euro. Gli interventi consentiranno di mettere in sicurezza e migliorare di almeno due classi di efficienza energetica gli edifici interessati. Ricordiamo che l'intero finanziamento ammonta a 350 milioni di euro.

► Qui potete scaricare l'elenco completo dei progetti selezionati

Sempre in tema di efficienza energetica, chiudiamo la nostra rassegna con un utile documento da scaricare. Ad aprile è stata resa disponibile infatti la "Guida all’efficienza energetica" realizzata da ItaliaSicura ed ENEA. La guida operativa, presentata il 19 aprile presso la Sala Polifunzionale di Palazzo Chigi, è rivolta agli amministratori pubblici e ai dirigenti scolastici e propone informazioni utili su come progettare gli interventi di miglioramento energetico e come finanziarli.

► La Guida #Scuolesostenibili è disponibile qui.

Ti è piaciuto il contenuto dell'articolo? Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato sulle nostre novità.

Kimia S.p.A.

Via del Rame, 73
06134 - P.te Felcino
Perugia (PG) - Italia

Phone:
+39 075 591 80 71
Fax:
+39 075 591 33 78
Email: info@kimia.it