Kimia S.p.A.

Linee guida per il recupero dell'edilizia rurale del G.A.L. Borba: seminario ad Acqui Terme

Seminario Kimia e G.A.L. Borba ad Acqui Terme

Il 22 febbraio 2018 seminario ad Acqui Terme (AL) per architetti, geometri e imprese. Tema: le linee guida per la conservazione e il recupero dell'edilizia rurale e del paesaggio del G.A.L. Borba

Sostenere interventi volti a realizzare le potenzialità di crescita delle architetture e del paesaggio delle zone rurali e a favorirne lo sviluppo locale: è questo l’obiettivo delle "linee guida per la conservazione e il recupero dell'edilizia rurale e del paesaggio del G.A.L. Borba" che saranno oggetto del seminario di formazione tecnica che si terrà giovedì 22 febbraio 2018 ad Acqui Terme, in provincia di Alessandria.

Il seminario si svolgerà presso la Sala Convegni dell'ex fabbrica Kaimano ed è organizzata da Kimia in collaborazione con il Gruppo di Azione Locale "Borba - Le valli Aleramiche dell'Alto Monferrato".

L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Acqui Terme, dall'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Alessandria, dal Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Alessandria e da ANCE - Collegio Costruttori Edili ed Affini della Provincia di Alessandria.

Le linee guida: una risorsa per 58 comuni

Il seminario illustrerà gli aspetti normativi e le tecniche di intervento previsti dalle "linee guida": uno strumento redatto da un gruppo di professionisti esperti sul tema e docenti del Politecnico di Torino, in veste di consulenti, per suggerire le modalità con le quali affrontare le operazioni di recupero del patrimonio edilizio esistente sul territorio del G.A.L. Borba.

Le linee guida sono rivolte alle Amministrazioni Pubbliche, agli Enti Locali, alle Commissioni Locali per il Paesaggio e, in generale, ai professionisti del settore chiamati a realizzare gli interventi di recupero sul territorio.

Soltanto i comuni che adotteranno le linee guida come allegato agli strumenti urbanistici in dotazione potranno accedere ai contributi pubblici previsti dalla misura 7.6.4 (“Interventi di riqualificazione degli elementi tipici del paesaggio e del patrimonio architettonico rurale”) del Piano di Sviluppo Locale del G.A.L., volta a sostenere interventi di conservazione, restauro e recupero del patrimonio architettonico e paesaggistico del territorio.

Rocca Grimalda, Alessandria

L'area del G.A.L. Borba per la programmazione 2014-2020 comprende 58 comuni così suddivisi:

  • Unione Alto Monferrato Aleramico (Comuni di Bistagno, Castelletto d’Erro, Ponzone e Terzo d’Acqui);
  • Unione Montana tra Langa e Alto Monferrato (Comuni di Cassinelle, Grognardo, Malvicino, Prasco, Visone);
  • Unione Montana Suol d’Aleramo (Comuni di Cartosio, Cavatore, Denice, Melazzo, Merana, Montechiaro d’Acqui, Morbello, Pareto, Ponti, Spigno Monferrato);
  • Unione Montana dal Tobbio al Colma (Comuni di Belforte Monferrato, Bosio, Casaleggio Boiro, Lerma, Montaldeo, Molare, Mornese, Tagliolo Monferrato, Cremolino);
  • Unione Montana Langa Astigiana Val Bormida (Bubbio, Cassinasco, Castel Boglione, Loazzolo, Mombaldone, Monastero Bormida, Montabone, Olmo Gentile, Roccaverano, Rocchetta Palafea, San Giorgio Scarampi, Serole, Cessole, Vesime);
  • Comuni singoli (Cassine, Rivalta Bormida, Orsara Bormida, Carpeneto, Rocca Grimalda, Silvano d’Orba, Castelletto d’Orba, Ricaldone, Strevi, Trisobbio, Castel Rocchero, Sessame, Alice Bel Colle, Morsasco);
  • Le città di Ovada ed Acqui Terme con una porzione di territorio (ampliato rispetto alla precedente programmazione).

Il 22 giugno 2014 il Comitato per il Patrimonio Mondiale dell’UNESCO ha iscritto il sito “I paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato” nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Dodici comuni del G.A.L. Borba sono entrati così a far parte del sito come comuni in zona tampone, la cosiddetta "buffer zone" (Acqui Terme, Alice Bel Colle, Bistagno, Cassine, Cassinasco, Castel Boglione, Castel Rocchero, Montabone, Ricaldone, Rocchetta Palafea, Terzo d’Acqui, Strevi).

Le linee guida sono disponibili e scaricabili sul sito del Gal Borba.

Insediamento rurale a Olmo Gentile

Il programma del seminario

Il seminario rappresenta l'occasione migliore per conoscere nel dettaglio le linee guida ma anche un'importante opportunità di formazione tecnica. Progettisti e imprese del territorio potranno dunque arricchire le proprie competenze in materia di conservazione, restauro, recupero edilizio e consolidamento strutturale.

Gli autori delle linee guida illustreranno quali tipologie edilizie saranno ammissibili a contributo e con quali tecniche di intervento mentre gli ingegneri di Kimia illustreranno esempi significativi di interventi tipologicamente e tecnicamente similari a quelli delle linee guida, già realizzati nel territorio nazionale (incluse le aree colpite dal recente terremoto).

Questo il programma del seminario, moderato dal dott. Fabrizio Voglino, Direttore del G.A.L Borba.:

Ore 14:30 Registrazione dei partecipanti

Ore 15:00 Saluti istituzionali

Ore 15:15 Il territorio del G.A.L. Borba e le opportunità della misura 7.6.4

  • Il piano di sviluppo locale (PSL) e la possibilità di recupero degli elementi tipici del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale attraverso i contributi a valere sulla misura 7.6.4.
    Relatori: Gianmarco Bisio (Presidente del G.A.L. Borba), Dott. Fabrizio Voglino (Direttore del G.A.L. Borba)

Ore 15:45 Le linee guida per la conservazione e il recupero dell’edilizia rurale

  • La struttura delle linee guida: i nuclei storici, le tipologie edilizie, gli elementi costruttivi e le novità rispetto ai manuali della precedente programmazione.
    Relatori: Prof. Arch. Daniela Bosia (Docente del Politecnico di Torino), Arch. Lorenzo Savio (Ricercatore del Politecnico di Torino), Arch. Antonella Barbara Caldini (Specialista in restauro dei monumenti, libero professionista), Dott. Carlo Bidone (Agronomo, libero professionistan e Presidente dell'Osservatorio del Paesaggio Alessandrino)

Ore 16:30 Le tecniche di intervento illustrate nelle linee guida. Esempi pratici: I parte

  • Riduzione della vulnerabilità sismica, analisi delle tipologie di lesioni e modalità di recupero di costruzioni murarie in laterizio e in pietra, interventi su strutture in legno, edifici alti, archi, volte e cupole.
    Relatori: Arch. Lorenzo Savio (Ricercatore del Politecnico di Torino), Ph.D. Ing. Stefano Agnetti (Responsabile dell'Ufficio Tecnico Kimia), Ing. Andrea Costantini (Responsabile del Supporto alla Progettazione Kimia)

Ore 17:15 Coffee Break 

Ore 17:45 Le tecniche di intervento illustrate nelle linee guida. Esempi pratici: II parte

  • Interventi di recupero sulle murature in laterizio e pietra, recupero delle superfici intonacate (intonaci a calce semplici e decorati), tecniche di deumidificazione.
    Relatori: Arch. Antonella Barbara Caldini (Specialista in restauro dei monumenti, libero professionista), Ph.D. Ing. Stefano Agnetti (Responsabile dell'Ufficio Tecnico Kimia), Ing. Andrea Costantini (Responsabile del Supporto alla Progettazione Kimia)

Ore 18:30 Tavola rotonda.

  • Spazio al confronto e alle domande dei partecipanti sui temi del seminario

Ore 19:00 Chiusura dei lavori

Castelletto d'Erro

Modalità di partecipazione e crediti formativi

La partecipazione al seminario è gratuita, previa iscrizione e fino a esaurimento dei posti. Per iscriversi è necessario compilare il seguente modulo di registrazione entro il giorno 20 febbraio 2018 alle ore 23:00. Gli organizzatori si riservano la facoltà di anticipare la data limite. L'iscrizione è valida anche per le imprese associate ad ANCE Alessandria.

Ai partecipanti iscritti agli Ordini degli Architetti P.P. e C. verranno riconosciuti 3 crediti formativi. Per gli iscritti al Collegio dei Geometri sono previsti invece 2 CFP. Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli ordini di appartenenza o rivolgersi a Kimia.

Scarica il programma del seminario ad Acqui Terme
► Scarica il comunicato stampa

Ti è piaciuto il contenuto dell'articolo? Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato sulle nostre novità.

Kimia S.p.A.

Via del Rame, 73
06134 - P.te Felcino
Perugia (PG) - Italia

Phone:
+39 075 591 80 71
Fax:
+39 075 591 33 78
Email: info@kimia.it