Kimia S.p.A.

Impermeabilizzare una copertura. Chiedi all'Esperto

Impermeabilizzare una copertura in presenza di una vecchia guaina bituminosa. Chiedi all'Esperto

Grazie all'ottimo riscontro ottenuto con la pubblicazione dell'articolo "Materiali compositi in edilizia" e alle tante richieste di supporto che ogni giorno giungono al nostro Ufficio Tecnico, "CHIEDI ALL'ESPERTO" diventa un appuntamento fisso. Questo significa che da oggi le vostre domande sulle tematiche di maggiore interesse verranno pubblicate in questa rubrica e commentate dai nostri esperti. Ecco per cominciare uno dei quesiti posti all'Ufficio Tecnico:

Dovrei impermeabilizzare una copertura che presenta una vecchia guaina bituminosa, senza poi dover piastrellare la superficie. Quali soluzioni posso adottare? 

Antonio (Perugia)

Gentile Antonio,

le nostre soluzioni per l'impermeabilizzazione di coperture con guaine bituminose esistenti sono di due tipi: la resina poliuretanica Kimicover 601P e la resina acrilica Kimicover 501 da armare con rete Kimitech TNT. In presenza di guaina bituminosa come nel tuo caso, è opportuno valutare se procedere con l'asportazione della guaina (consigliabile quando molto deteriorata) o con il suo ripristino localizzato. A cambiare nei due casi è la preparazione del supporto. Vediamo entrambe le procedure.

Caso A: asportazione della guaina

Nel caso si decida di asportare la guaina occorre effettuare, successivamente alla rimozione, una pulizia accurata del supporto per eliminare polvere, grasso e parti inconsistenti che possano compromettere l'adesione del successivo rivestimento. Vanno naturalmente verificate le pendenze della copertura e l'esistenza/efficienza dei presidi di raccolta e smaltimento dell'acqua.

Successivamente bisogna occuparsi dei giunti. Prendendo in considerazione le nostre soluzioni i punti di contatto tra massetto e pozzetti di raccolta, possono essere sigillati mediante applicazione di Kimicover JOINT P, stesura di rete Kimitech 120 e saturazione con Kimicover 501. I giunti e i raccordi tra parete e pavimento saranno trattati mediante applicazione di Kimicover JOINT, stesura di rete Kimitech 120 e saturazione con Kimicover 501. Infine, andranno sanate le eventuali irregolarità profonde ed estese (nidi di ghiaia, sbordature tra getti etc) con malta idonea, previa primerizzazione.

Caso B: mantenimento della guaina

Nel caso si decida invece di lasciare la guaina va verificata sempre la sua corretta adesione. E' necessario solidarizzare al supporto, tramite trattamento termico, le parti in distacco non degradate e rimuovere e sarcire con una nuova guaina eventuali porzioni eccessivamente deteriorate. Eventuali vernici protettive, se di natura acrilica, ben aderite e non sfarinanti, potranno non essere rimosse. Invece vernici riflettenti o deteriorate devono essere necessariamente rimosse con opportune tecniche meccaniche oppure con trattamenti chimici o termici. Infine va eseguito il lavaggio acido dell'intera superficie con Soluzione P.

Stesura dello strato impermeabilizzante (in entrambi i casi)
Al termine, sia che si proceda con la rimozione della guaina, sia che la si lasci, occorre procedere con l'applicazione a pennello o rullo della resina impermeabilizzante. Nel caso si necessiti di una superficie pedonabile si procederà all'impermeabilizzazione mediante la resina poliuretanica Kimicover 601P. In alternativa per superfici occasionalmente pedonabili si potrà ricorrere al sistema acrilico utilizzando Kimicover 501.

Impermeabilizzazione poliuretanica con Kimicover 601P
La resina poliuretanica Kimicover 601P dovrà essere applicata a pennello o a rullo sulla superficie; nel caso di supporti regolari e perfettamente planari non è necessario che venga utilizzata alcuna rete di armatura. 

Infine, a distanza di 12 ore, va stesa la seconda mano di Kimicover 601P con pennello, rullo o spruzzo a ultimare il lavoro. Trattandosi di una resina igroindurente, è resistente alla pioggia già immediatamente dopo l’applicazione (Water Bonding System).

Impermeabilizzazione con Kimicover 601P

Impermeabilizzazione acrilica con Kimicover 501
Si dovrà applicare, a pennello o rullo, la resina a base di elastomeri acrilici Kimicover 501. La prima mano di resina va stesa sopra il tessuto di armatura Kimitech TNT precedentemento posizionato, prevedendo una sovrapposizione tra un foglio e l'altro di larghezza non inferiore a 10 cm. 

Infine, a distanza di 12 ore, va stesa la seconda mano di Kimicover 501 con pennello, rullo o spruzzo ad ultimare il lavoro. Per agevolare le applicazioni con pompa airless, il prodotto può essere diluito con acqua nella quantità del 10%.

Impermeabilizzazione con Kimicover 501

La gamma Kimicover

Con questo è tutto. Per ulteriori informazioni sulle nostre soluzioni per l'impermeabilizzazione di coperture vi consiglio di leggere il nostro articolo: Impermeabilizzanti: la gamma Kimicover e di scaricare al termine la guida "Soluzioni per l'impermeabilizzazione di balconi, terrazzi e coperture".  Per qualsiasi altra domanda sull'argomento trattato o su altre tematiche di vostre interesse scrivetemi invece a esperto@kimia.it

 

Ing. Stefano Agnetti, Responsabile Ufficio Supporto Tecnico Kimia

Ingegnere civile laureato a Perugia nel 2010 e PhD in ingegneria civile e materiali innovativi. In Kimia mi occupo di restauro e recupero edilizio. Mi piace viaggiare, sperimentare in cucina e sono un amante degli animali. Questo è il mio profilo Linkedin

 

 
 

 

Ti è piaciuto il contenuto dell'articolo? Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato sulle nostre novità.

Kimia S.p.A.

Via del Rame, 73
06134 - P.te Felcino
Perugia (PG) - Italia

Phone:
+39 075 591 80 71
Fax:
+39 075 591 33 78
Email: info@kimia.it