Kimia S.p.A.

Arriva il Super Geometra: ecco chi è

"Super" è un prefisso che indica una condizione di superiorità ed eccezionalità. Si usa generalmente prima di sostantivi e aggettivi per formare parole composte come "super-eroe". In edilizia invece potremo utilizzarlo per indicare una professione. Stiamo parlando del "Super Geometra", figura professionale altamente qualificata che potrebbe vedere la luce con i primi corsi sperimentali tra la fine del 2015 e il 2016. Se ne è parlato molto negli ultimi tempi sul web e sulla carta stampata e, data la sua natura "superiore", è stato oggetto di analisi, approfondimenti e discussioni. Per chi si fosse perso qualcosa e si chiedesse invece di cosa stiamo parlando, ecco il punto della situazione.

Il Ministero dell’Istruzione ha avviato l’iter per l'istituzione del corso di studi post-diploma rivolto agli studenti degli istituti tecnici CAT (Costruzioni Ambiente e Territorio), che avrà la durata di 3 anni e valenza universitaria. Un'esigenza questa che deriva dalla necessità di allinearsi alla direttiva Ue n. 36/05, secondo cui non è prevista la possibilità di esercitare la libera professione senza una laurea che ne dia l'abilitazione. A darne notizia è stato il Consiglio Nazionale dei Geometri e dei Geometri Laureati tramite il suo presidente, Maurizio Savoncelli, che già a fine luglio aveva illustrato i contenuti del progetto al Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini.

Ma quali sono i punti principali di questo progetto? Eccoli:

  • Possibilità per lo studente di svolgere il Corso di Laurea nello stesso istituto dove ha conseguito il diploma. Ciò significa che i diplomati potranno continuare a studiare nell'istituto di provenienza e quindi usufruire delle stesse aule, degli stessi laboratori e di tutto il resto. Ciò comporterà, a detta del CNGeGL, un risparmio di tempo e di denaro per le famiglie.
  • Attivazione dei corsi mediante convenzione con il CNGeGL.
  • Curricula bloccati. I contenuti del corso di laurea non potranno essere modificati dalle università e, anzi, saranno uniformi per tutti al fine di garantire la specificità del corso.
  • Per ottenere l'abilitazione professionale sarà necessario superare un esame di laurea.
  • Partecipazione dei rappresentanti della categoria alla commissione di esame di laurea.
  • Il riconoscimento dei crediti formativi universitari a coloro che sono in possesso di laurea prevista dal DPR 328/2001 e agli iscritti all’albo professionale.

Secondo Savoncelli l'attuazione del progetto rafforzerà la figura professionale del geometra e andrà a risolvere i problemi legati a una preparazione scolastica spesso lacunosa. Al tempo stesso costituirà una risposta all'annoso problema della disoccupazione giovanile, consentendo agli studenti di poter proseguire con gli studi a due passi da casa e successivamente di entrare nel mondo del lavoro altamente qualificati. I vantaggi sarebbero indubbi da questo punto di vista perché effettivamente ai giovani, al termine del periodo scolastico (o universitario), manca nella maggioranza dei casi, un'adeguata preparazione tecnica e quella giusta esperienza per riuscire ad accedere al mondo del lavoro.

Rimane tuttavia aperto e anzi, potrebbe amplificarsi, la questione relativa ai confini tra le competenze professionali di geometri, ingegneri e architetti. La diatriba si trascina da anni a colpi di sentenze e in mancanza di regole chiare, in grado di mettere ordine ed evitare conflitti di competenze, una nuova figura come quella del Super Geometra potrebbe mischiare ancor più le carte in tavola.

Ti è piaciuto il contenuto dell'articolo? Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato sulle nostre novità.

Kimia S.p.A.

Via del Rame, 73
06134 - P.te Felcino
Perugia (PG) - Italia

Phone:
+39 075 591 80 71
Fax:
+39 075 591 33 78
Email: info@kimia.it