Kimia S.p.A.

Fontana di Trevi


Cantiere Impermeabilizzazione della Fontana di Trevi
Anno 2015
Località Roma
Zona Roma
Europa
Italia
Lazio

Committente Roma Capitale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Direzione dei lavori Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali
Impresa edile ATI Trevintre (Cooperativa CBC, A.R.A. snc, TECNICON srl), Edilman srl
Categorie di intervento Impermeabilizzazione

Il restauro della Fontana di Trevi è stato finanziato con oltre 2 milioni di euro dalla casa di moda Fendi e realizzato sotto la supervisione scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Le operazioni, durate 516 giorni, sono state condotte dall'ATI Trevintre (Cooperativa CBC, A.R.A. snc, TECNICON srl) e hanno riguardato la pulizia, il ripristino e il consolidamento dei preziosi marmi della Fontana.

Il resturo ha visto all'opera diverse aziende fornitrici, tra le quali Kimia, scelta per l'intervento di impermeabilizzazione delle vasche. La soluzione impiegata è stata la malta osmotica Betonfix 300, in grado di sigillare perfettamente porosità e fessurazioni del sottofondo, garantendo la perfetta conservazione dei marmi. Per l'occasione i nostri laboratori hanno sviluppato e caratterizzato cromaticamente diverse versioni dello stesso prodotto, vagliate con cura dai restauratori e dalla direzione lavori.

La malta Betonfix 300 è stata applicata con rete in fibra di vetro con appretto antialcalino Kimitech 350 e miscelata con la resina sintetica monocomponente Kimitech ELASTOFIX, al fine di conferirle maggiore resistenza meccanica, flessibilità e adesione e di incrementarne al la capacità di resistenza al gelo e agli altri agenti atmosferici.

PER APPROFONDIRE: Restauro Fontana di Trevi: l'impermeabilizzazione delle vasche firmata Kimia

Galleria fotografica: 


Ti è piaciuto il contenuto dell'articolo? Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato sulle nostre novità.